Il cavallo nel salto ostacoli

Con l’antichissimo binomio uomo-cavallo nascono le otto discipline dell’equitazione e noi oggi scopriremo con voi il salto ostacoli, una delle discipline più amate e praticate.

la-disciplina-del-salto-ostacoli

Il salto ostacoli nella storia

Il salto ostacoli nasce nella metà del 1700 durante le battute di caccia proprio perché c’era la presenza di molti ostacoli naturali e quindi la necessità di allenare i cavalli per renderli più pronti ad affrontare tali ostacoli. E’ cosi che il salto ostacoli si diffuse in molte scuderie diventando una vera e propria disciplina.

Il primo concorso di salto ostacoli si svolse a Parigi nel 1900 e nello stesso anno fu incluso come disciplina equestre nelle Olimpiadi. Inizialmente si trattavano di gare per soli militari ma in seguito con la nascita della FEI (Federazione Equestre Internazionale) si aprirono a tutti i sessi ed età.

Consigli per un salto perfetto

I cavalli per indole sono indotti a saltare gli ostacoli, ma quando devono farlo con in groppa un cavaliere il discorso diventa più complicato. Nell’assistere ad una gara è difficile non notare nel cavallo la naturalezza, la grazia e la forza nei movimenti che vengono espressi nel salto tanto da sembrare quasi irreali.

Verrebbe da pensare che la riuscita del salto dell’ostacolo dipenda solo dal cavallo, dalla sua potenza, dal temperamento e dall’attitudine. Ma, chi conosce bene la materia sa che è anche il cavaliere che deve adattarsi alle situazioni differenti con determinazione, bilanciamento, impegno energetico dei posteriori ed equilibrio.

La posizione delle gambe del cavaliere è un ottimo strumento per controllare il corpo del cavallo e se poste correttamente impartiscono ordini ben precisi, inoltre durante il salto il cavaliere deve muoversi il meno possibile per non interferire con l’equilibrio del cavallo.

Mentre, una delle caratteristiche che deve avere un cavallo nel salto ostacoli, è la predisposizione al seguire in modo univoco le direttive del cavaliere. Il salto ostacoli è un vero e proprio spettacolo dove cavallo e cavaliere mettono in comunicazione i loro sensi per raggiungere un fine comune: il salto dell’ostacolo e la successiva vittoria.

I campioni nazionali e internazionali dell’anno 2015

E’ stata Giulia Martinengo ad aver conquistato ad Aprile la medaglia d’oro nel Campionato Italiano Assoluto di salto ostacoli. L’amazzone in sella al suo cavallo Istafan Sissi ha conquistato tutti e per la terza volta nella storia del salto ostacoli è una donna a salire sul gradino più alto del podio, cosa che non accadeva dal 1998.

In questo video uno tra i salti più belli di Giulia Martinengo.

Mentre, per quanto riguarda lo scenario mondiale, questo è stato l’anno dell’Olanda che con il suo cavaliere Steve Guerdart vince la Coppa del Mondo di Salto Ostacoli.

Il cavallo nel salto ostacoli è equilibrio, potenza ed eleganza, tutto racchiuso in un unico corpo.

Lascia un commento