Le malattie equine più diffuse

Informazioni utili da conoscere sulle malattie equine

Anche i cavalli, come tutti i mammiferi, possono contrarre malattie che in alcuni casi richiedere l’aiuto di un esperto veterinario, soprattutto per esemplari da competizione.

Malattie_equine 

Se possedete un cavallo sapete bene che è un animale molto resistente ma che comunque ha bisogno di cure particolari e specifiche per rimanere in ottima salute.

Tetano: tra prevenzione e igiene 

Il tetano è un’infezione provocata dal batterio Clostridium Tetani in seguito ad una ferita o a un chiodo arrugginito dello zoccolo. Consigliamo di disinfettare sempre molto bene le ferite e cambiare periodicamente gli zoccoli e una pulizia accurata delle unghie. Inoltre per i cavalli da competizione sarebbe opportuno immunizzare il cavallo con il vaccino annuale in moda da evitare qualsiasi pericolo.

Coliche: capirle ed evitarle

Talvolta un foraggio di bassa qualità, acqua troppo fredda ma anche il cambio di stagione, infatti il cavallo è molto meteoropatico, possono causare coliche molto forti. Esistono tre tipi di coliche in base all’intensità: lieve, media e grave e diagnosticarla è molto facile perché sarà proprio il cavallo con i suoi atteggiamenti a dimostrare uno stato d’insofferenza fisica e addominale. 

Clicca QUI per saperne di più!

 

Azoturia: la malattia del Lunedì

Dopo un normale periodo di riposo o relax i cavalli possono essere colpiti da azoturia quindi produzione eccessiva di acido lattico, spasmi e crampi muscolari, infiammazione muscolare e zoppia. Bisognerà ridurre al minimo gli sforzi, proteggerlo dal freddo, massaggiare i muscoli con dei panni caldi e somministrare dei vasodilatatori per aumentare la circolazione. 

 malattie_equine

Influenza equina: i cavalli come gli esseri umani

Anche i cavalli come gli esseri umani si ammalano d’influenza quindi avranno i sintomi classici: febbre, scarso appetito, stanchezza, scolo nasale acquoso, dolori addominali ed è, tra le malattie equine, una delle più diffuse. Colpisce il cavallo nel periodo autunnale e invernale ed è molto contagiosa e una possibile soluzione è la vaccinazione preventiva che potrebbe diminuire gli effetti e un’alimentazione a base di nutrienti primari.

 

Encefalomielite equina: la malattia del sonno 

Si presenta con febbre, depressione, inappetenza e paralisi; colpisce il sistema nervoso ed è causata da un virus importato da una zanzara. Una buona alimentazione con elettroliti, integratori e tanta acqua dolce sono essenziali nel cavallo infetto. Ma resta il vaccino e una buona profilassi anti-zanzare ottimi rimedi per evitare il contagio. 

I cavalli, proprio come noi, sono in grado di far vedere quando non sono in piena forma quindi osservate bene e curate subito il vostro cavallo con prodotti specifici e di prima qualità. 

Lascia un commento